Quali sono le porte blindate più sicure?

Per capire quali sono le porte blindate più sicure bisogna sapere che la sicurezza parte dalla solidità e dalla tecnologia costruttiva.

I materiali, la tecnica di produzione e la progettazione sono elementi fondamentali per realizzare una porta blindata efficace.

Ormai è diventata un ausilio irrinunciabile nelle abitazioni private e nei luoghi di lavoro, un’assicurazione di base per l’incolumità di beni e persone oltre ad essere il primo deterrente che si trova davanti un eventuale ladro, che ha preso di mira la nostra casa.

I topi d’appartamento sono ormai sufficientemente esperti da sapere che tipo di resistenza meccanica ha la porta che si trovano davanti. Si accertano se all’interno della casa è presente o meno qualcuno (basta suonare il citofono e attendere) e nel caso in cui l’abitazione sia vuota, prendono in considerazione due fattori:

  • Il tempo necessario per aprire quel tipo di porta.
  • E quanto rumore faranno i loro attrezzi del mestiere (che potrebbero attirare l’attenzione del vicinato).

Nelle case isolate è stato riscontrato che, non dovendosi preoccupare del rumore, le effrazioni avvengono attraverso la forza bruta di scassinamento, certamente più veloce rispetto ad un intervento sulla serratura.

 

Quindi come capire quali sono le porte blindate più sicure? Dovete mettere sullo stesso piatto della bilancia la sicurezza della struttura e quella della serratura.

La sicurezza di una porta blindata è data quindi dalla somma dei dispositivi di sicurezza che la compongono.

La scelta migliore che potete fare è rivolgervi a professionisti del settore che valuteranno il dispositivo più adatto alle vostre esigenze. Vi specificheranno in modo chiaro tutte le caratteristiche di sicurezza della porta e della serratura.

L’installazione deve avvenire, dopo un attento sopralluogo, da specialisti che, tra le altre cose, sono anche in grado di valutare le caratteristiche del muro nel quale verrà inserita la porta blindata.

Contro le tecniche più evolute messe in atto dagli scassinatori difendersi è possibile, grazie a cilindri antibumping, serrature con blocco antimanomissione e defender antitrapano.

Le serrature di sicurezza sono molto più resistenti e sicure di quelle normali in quanto dotate di barre che passano attraverso il pavimento e le pareti, quindi saldamente ancorate alla struttura. Più le barre sono lunghe e profonde, più le serrature sono sicure perché hanno a disposizione un numero maggiore di scatti. Ne esistono di diversi tipi, in particolare:

  • A doppia mappa
  • Costanza fissa o variabile
  • A tripla mappa

Oltre al telaio della struttura anche la serratura della porta è un fattore imprescindibile di sicurezza (e spesso principale punto debole poiché se non è sicura, mette a repentaglio la qualità dell’intera porta).

La serratura, infatti, comanda i chiavistelli: sono questi a “sigillare” la chiusura.

LE porte blindate sono sicure quando riescono a resistere ad un tentativo di scasso per almeno 5 minuti. Al trapano, all’utilizzo di una chiave ad urto (tecnica del key bumping) al grimaldello e agli avvitatori elettrici.

Esistono le c.d. Classi Antieffrazione delle porte blindate e il livello 4 secondo gli standard europei è già un ottimo livello che prevede la più elevata tenuta ai tentativi di scasso (esistono due ulteriori livelli 5 e 6).

Concludiamo e tiriamo le somme della nostra domanda iniziale: quali sono le porte blindate più sicure? Come abbiamo visto, la sicurezza di questi prodotti dipende da un insieme di fattori imprescindibili tra loro. Solo aziende specializzate nel settore porte e infissi blindati, sapranno coniugare secondo le vostre specifiche esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *